Giornata Regionale dei Francescani Secolari OFS-GIFRA 2014

Lamezia Terme – Si è conclusa una giornata di approfondimento sulla famiglia, in contemporanea al sinodo convocato a Roma da papa Francesco, per l’Ordine Francescano Secolare di Calabria guidato dal ministro Pietro Salerno (destra) e per la Gioventù Francescana calabrese guidata dalla presidentessa Donatella Guerrissi (sinistra) che hanno condiviso l’ennesima giornata di riflessione e letizia francescana.

Secondo una prassi consolidata che va avanti da più lustri, lo stesso raduno regionale dei Laici Francescani di Calabria ha aperto ufficialmente l’anno pastorale ed ha radunato alcune centinaia di laici e di giovani, nell’accogliente struttura del centro agroalimentare “Terina” di Lamezia Terme.  In una Regione ancora oggi caratterizzata dalle mille difficoltà nella viabilità, lo stesso incontro d’inizio anno rappresenta uno dei pochi appuntamenti che consentono a tutte le 44 fraternità dislocate da Reggio Calabria a Normanno di trascorrere alcune ore insieme, in un positivo clima di confronto e di crescita spirituale. A confermare, inoltre, il buon rapporto fra l’Ofs di Calabria ed il primo Ordine la partecipazione all’appuntamento di vari assistenti spirituali coordinati da fra Giuseppe Maiolo Ofm e dei superiori generali degli Osservanti, dei Cappuccini e dei Conventuali che neppure quest’anno hanno voluto mancare alla giornata di spiritualità dei Laici francescani di Calabria.

E’ una famiglia dalle mille potenzialità, nonostante le difficoltà tipiche dei periodi di crisi prevalente spirituali come il quotidiano, quella descritta dal vivace confronto seguito all’approfondimento offerto ai presenti sul tema “la vita di comunione nella chiesa domestica” a cura di fra Antonello Castagnello dei Francescani Cappuccini. “La crisi culturale profonda della nostra società richiede una comunità viva, attenta a ciò che ci circonda – ha sottolineato, infatti, il ministro Pietro Salerno introducendo i lavori – e questa nostra attenzione oggi è significata anche dai numerosi doni raccolti per i poveri che saranno distribuiti a margine di questa giornata”.

Da parte sua fra Antonello Castagnelo, focalizzando l’attenzione dei presenti sul Magistero della Chiesa e sul documento preparatorio al sinodo stilato da papa Francesco, ha sottolineato come nella famiglia “è necessaria una vita di comunione che non può fare a meno di partire da quella conversione senza la quale tutto, anche la preghiera, può essere inutile. Anche la giornata di oggi – questo l’auspicio di fra Antonello – sia momento di conversione e di testimonianza gioiosa della Trinità”. Ad arricchire il momento di riflessione, tre testimonianze emotivamente importanti che hanno declinato la quotidianità familiare dei francescani calabresi attraverso le testimonianze di Pino e Cinzia sposi francescani di Reggio, Kiko e Marilena fidanzati della Gira di Rizziconi e Peppino e Rachelina, da Rizziconi anch’essi, ma sposi da ben 53 anni e nonni francescani. A concludere la giornata di fede una solenne concelebrazione presieduta da fra Fabio Occhiuto ministro provinciale dei Minori Osservanti.
Francesco Rizza, Ofs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRIVACY E COOKIES